Obesità – sintomi – cause – trattamento – diagnosi

Obesità - sintomi - cause - trattamento - diagnosi

L’obesità, dal latino obesità, è un eccessivo accumulo di grasso corporeo che supera i suoi bisogni fisiologici e la sua adattabilità e può portare ad effetti negativi sulla salute. L’obesità è una condizione in cui il contenuto di grasso corporeo supera un certo standard (varia a seconda dell’età e del sesso). Si presume che si possa parlare di quando l’indice di massa corporea è pari o superiore a 30 kg/m². Nell’obesità, l’importante non è solo la quantità, ma anche la distribuzione del grasso corporeo. L’accumulo di grasso nella cavità addominale, detta obesità addominale o androide, è più pericoloso che se distribuito uniformemente o accumulato direttamente sotto la pelle. L’obesità ha conseguenze in termini di qualità della vita, disabilità e aumento del rischio di morte prematura.

È stato stabilito senza alcun dubbio che l’obesità aumenta la probabilità di alcune malattie, in particolare quelle legate al sistema cardiovascolare, e in aggiunta:

Riduce anche l’aspettativa di vita e, in casi eccezionali, può anche portare alla disabilità.

Si può distinguere:

  • obesità semplice, spontanea, digestiva, che è causata da un eccessivo apporto di cibo in relazione al dispendio energetico dell’organismo;
  • obesità secondaria, che può verificarsi nel corso di molte malattie.

Obesità e sovrappeso – conoscere la differenza

Obesità e sovrappeso - conoscere la differenza

Un altro problema può essere il sovrappeso, cioè un aumento del peso corporeo rispetto alle norme accettate, che, di conseguenza, può portare ad una pericolosa obesità, cioè l’eccesso di grasso sotto la pelle e negli organi interni. Tuttavia, mentre il sovrappeso è principalmente un difetto estetico, l’obesità è già un grave problema medico e può essere la causa di molte malattie che molto spesso portano a morte prematura.

Le donne di solito pensano di essere troppo grasse e prendono costantemente misure dimagranti. Tuttavia, come possiamo controllare esattamente se dobbiamo perdere solo qualche chilogrammo o se dobbiamo sottoporci a un trattamento specialistico? Dopo tutto, ci sono persone con ossa spesse e muscoli ben sviluppati, che possono differire in peso dalle norme generalmente accettate. Pertanto, prima di iniziare a perdere peso, dovremmo prima guardare la nostra silhouette allo specchio. Se, nonostante il superamento del peso ammissibile, abbiamo ancora un aspetto pulito e proporzionale e abbiamo una vita chiaramente visibile, dovremmo dimenticare di perdere peso. Dobbiamo anche ricordare che le nostre ossa e i nostri muscoli pesano più del grasso.

L’indice di massa corporea (IMC) è considerato un indicatore relativamente oggettivo di sovrappeso e obesità. Il secondo modo di determinare il tipo di obesità è quello di studiare la distribuzione del tessuto adiposo all’interno del corpo. Poiché circa la metà di essa si trova appena sotto la pelle, è meglio misurare lo spessore della piega della pelle sulla mano appena sopra l’osso del gomito o dell’anca. Se supera i 2,5 cm, ciò indica un eccesso di grasso. L’eccesso di carcasse priva le persone della gioia di vivere ed è causa di molte malattie pericolose. Se sogniamo una figura snella, dovremmo ricordare che è un successo fermare l’ulteriore aumento di peso.

L’obesità rende la vita quotidiana molto più difficile: spesso porta a una profonda depressione

L'obesità rende la vita quotidiana molto più difficile: spesso porta a una profonda depressione

È consuetudine pensare che i grassi sono allegri e allegri, ma la pratica quotidiana dimostra che questo non è vero. Gli obesi non solo hanno problemi con l’acquisto di abiti eleganti e scarpe comode, ma spesso si vergognano del loro aspetto, iniziano ad evitare gli altri, evitano di socializzare, spesso si chiudono nelle quattro pareti della loro casa, riducendo le loro possibilità di lavoro, e in casi estremi hanno problemi con il self-service. Questo è il modo più semplice di profonda depressione e disperazione per una vita migliore, sop]rattutto se abbiamo già provato molte volte a sbarazzarci del peso in eccesso e finora tutto è per niente. Nel senso di disperazione, alcune persone obese hanno persino pensieri suicidi.

Secondo le stime, il 78 per cento degli obesi soffre di una profonda depressione e ogni nona persona pensa alla morte, di cui in realtà si suicida. Oggi nel mondo vivono oltre 100 milioni di persone obese in tutto il mondo e gli adolescenti sono sempre più in sovrappeso: un bambino su cinque tra i 12 e i 19 anni necessita di cure mediche specialistiche.

L’obesità è stata a lungo una pandemia del XX secolo e la sua incidenza sta aumentando rapidamente in tutto il mondo. Negli Stati Uniti, tra il 1991 e il 2003, il numero di obesi è passato dal 15% al 25%. In Polonia si trova nel 19% della popolazione. Il trattamento dell’obesità e delle sue complicazioni rappresenta una parte molto ampia del bilancio sanitario e, per la maggior parte delle persone colpite, causa complessi, disagi sociali o problemi di salute.

Dodaj komentarz

Twój adres email nie zostanie opublikowany. Pola, których wypełnienie jest wymagane, są oznaczone symbolem *