Lebbra – sintomi – cause – trattamento – diagnosi

Lebbra - sintomi - cause - trattamento - diagnosi

La lebbra, nota anche come malattia di Hansen (HD), è una malattia infettiva cronica. È causato da Mycobacterium leprae, un batterio scoperto dallo scienziato norvegese Armauer Hansen nel 1873, e da Mycobacterium lepromatosi, scoperta abbastanza recentemente – nel 2008. La lebbra si presenta in due forme:

  • Lepromatous (latino lepra lepromatosa lepromatosa tuberosa) – è una varietà infettiva. I suoi sintomi sono pustole simili al tumore, simili a quelle che si verificano in caso di altre infezioni e allergie.
  • Tuberculoide (latino per lepra tuberculoides) – questa forma è meno infettiva ma più pericolosa. Inizialmente si manifesta in presenza di macchie sulla pelle, nel tempo porta alla perdita di sensibilità, soprattutto nelle dita dei piedi delle gambe e delle mani. Se non trattata, la tubercolosi porta alla degenerazione e alla perdita di tessuto.

Fino a poco tempo fa, la ricerca su questa malattia era difficile perché i microbi che la provocano non possono essere coltivati in condizioni di laboratorio. La situazione è cambiata quando si è scoperto che anche le corazzate americane soffrono di lebbra a causa della loro temperatura corporea relativamente bassa. Da allora, le corazzate sono state utilizzate nella ricerca e negli esperimenti sulla lebbra. Nel 2005, un gruppo di ricerca guidato da Marc Monot dell’Istituto Pasteur di Parigi ha ricreato lo scenario più probabile per la diffusione di questa malattia sulla base di test del DNA dei batteri Mycobacterium leprae. Questo studio ha portato alla separazione di soli 4 polimorfismi che differenziano i singoli ceppi batterici da 175 campioni provenienti da 21 paesi del mondo. Il primo, il ceppo più raro si trova in Etiopia, Nuova Caledonia e Nepal. Il secondo è diffuso sulle coste del Pacifico dell’Asia e dell’Africa orientale – Madagascar e Mozambico. Il terzo si trova in Europa e nelle Americhe, e il quarto nei Caraibi e nell’Africa occidentale.

La lebbra attacca la pelle, le mucose e il sistema nervoso

La lebbra attacca la pelle, le mucose e il sistema nervoso
Tuberculosis is an infection caused by bacteria. infected person

Attualmente, la lebbra si manifesta principalmente in paesi con climi tropicali e subtropicali. Fino a poco tempo fa, a metà degli anni ’80, circa 1-12 milioni di persone all’anno si ammalavano di questa malattia. Attualmente si registra una significativa diminuzione del numero di casi, dovuta principalmente all’applicazione della terapia avanzata e multidroga raccomandata dall’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità. Nonostante l’esistenza di una terapia efficace, ogni anno vengono rilevati oltre 200 mila nuovi casi di lebbra. I motivi principali sono la sporcizia, la mancanza di accesso all’acqua pulita e al cibo e la mancanza di un’adeguata assistenza medica. Questi fattori causano la diffusione della malattia ad una velocità allarmante.

La lebbra, o la cosiddetta lebbra, è una delle malattie infettive della pelle che ha accompagnato l’uomo per molti secoli. Per molto tempo è stata una malattia con praticamente nessuna possibilità di sopravvivenza. Ora esiste una terapia efficace contro la lebbra. Lepra è caratterizzata dalla formazione di lesioni cutanee e nervi periferici. Si sviluppa molto lentamente – il periodo può essere di mezzo anno o addirittura 40 anni dopo l’infezione. La lebbra è definita come granulomatosi cronica, perché nei pazienti con lo sviluppo dell’infezione compaiono noduli e pustole nodulari sulla pelle e sui nervi. Lo sviluppo della malattia dura a lungo e non provoca sintomi per un certo periodo di tempo. Per questo motivo, è molto difficile valutare se un’infezione si è verificata in una fase iniziale dello sviluppo della malattia. I bambini sono più sensibili alla lebbra degli adulti.

Nel Medioevo la lebbra era una malattia comune in Europa.

Nel Medioevo la lebbra era una malattia comune in Europa.

Gli abitanti dei paesi altamente sviluppati non sono così sensibili alla lebbra come i poveri, denutriti, che vivono al di sotto di qualsiasi standard igienico. La lebbra può essere trasmessa dalle goccioline, ma solo all’inizio della malattia. Nell’antichità, soprattutto nel Medioevo, la lebbra era una malattia comune anche in Europa. Un resto di quei tempi è, ad esempio, l’edificio dell’ex lebbrosario di San Lazzaro a Poznań o il museo della lebbra a Bergen, in Norvegia, che è ancora oggi in piedi. Attualmente in Europa si segnalano solo episodi isolati di lebbra. Si tratta di casi di infezioni in altri paesi in cui l’incidenza è ancora elevata. In Europa, tuttavia, la lebbra viene trattata efficacemente. C’è un centro lebbroso nel nostro continente, il centro lebbroso in Romania. Di solito ci sono diverse persone che vi soggiornano, di solito quelle che vi hanno vissuto fin dall’infanzia e sono completamente guarite – perché la lebbra è una malattia completamente curabile.

La lebbra, nota anche come malattia di Hansen (HD), è una malattia infettiva cronica. È causato da Mycobacterium leprae, un batterio scoperto dallo scienziato norvegese Armauer Hansen nel 1873, e da Mycobacterium lepromatosi, scoperta abbastanza recentemente – nel 2008. La lebbra si presenta in due forme.

Non si sa quante persone nel mondo soffrono attualmente di lebbra. Negli ultimi 25 anni sono stati curati circa 14 milioni di pazienti, ma ogni anno si rilevano circa 250.000 nuovi casi. La maggior parte dei malati vive in India e Nepal. Probabilmente è da lì che la malattia ha raggiunto il Medio Oriente e l’Europa. Un gran numero di pazienti vive anche in Africa, a sud del Sahara, e anche in Brasile. Nei paesi altamente sviluppati, solo pochi casi di malattia vengono rilevati – i loro abitanti diventano lebbrosi, rimanendo in regioni del mondo dove la lebbra è ancora comune.

Dodaj komentarz

Twój adres email nie zostanie opublikowany. Pola, których wypełnienie jest wymagane, są oznaczone symbolem *