Acne vulgaris – sintomi – cause – trattamento – diagnosi

Acne vulgaris - sintomi - cause - trattamento - diagnosi

L’Acne vulgaris è una malattia cronica della pelle che si verifica nell’adolescenza e colpisce quasi i ¾ degli adolescenti. Si verifica più frequentemente sulla parte centrale del viso: mento, fronte, naso, naso, ma può anche comparire sul décolletage, collo, schiena e torace. I sintomi dell’acne sono punti neri, grumi e pustole chiamati punti neri o brufoli. Ha diversi gradi di intensità, in alcuni di essi funziona abbastanza leggermente, sotto forma di pochi punti neri, in altri sotto forma di cambiamenti infiammatori molto dolorosi e purulenti. Colpisce sia le ragazze che i ragazzi allo stesso modo. I sintomi dell’acne sono visivamente antiestetici, il che la rende spesso fonte di complessi e motivo di battute tra i giovani. A volte viene ignorata, anche se è estremamente importante fare una diagnosi corretta e iniziare il trattamento. In alcuni casi, l’acne trascurata può lasciare cicatrici visibili per tutta la vita.

Anche se l’acne è difficile da eliminare, grazie agli enormi progressi della medicina che sono stati fatti negli ultimi anni, il suo trattamento è diventato efficace. Ogni paziente può reagire ad un farmaco diverso, quindi per scegliere il farmaco giusto è necessario personalizzare il trattamento con un dermatologo.

Meccanismo di formazione dell’acne vulgaris

Meccanismo di formazione dell'acne vulgaris

Acne vulgaris, noto anche come acne comune, è la forma più comune di acne. Si verifica quando si verificano cambiamenti ormonali nel corpo durante l’adolescenza. Gli ormoni androgeni sono responsabili della formazione dell’acne. È sotto la loro influenza che vengono stimolate le attività delle ghiandole sebacee. Questo porta all’infiammazione dei follicoli piliferi e alla produzione di ghiandole sebo che sono attaccate ai capelli. I soffietti sul viso, sulla schiena e sulla parte superiore del torace hanno caratteristiche specifiche. In prossimità dei cosiddetti pori, o fori visibili sulla superficie della pelle, crescono capelli delicati, a volte completamente invisibili, e le ghiandole sebacee producono secrezioni visibili sulla superficie della pelle chiamata sebo. L’aumento della cheratosi delle cellule del dotto di derivazione della ghiandola sebacea provoca la sovrapposizione degli strati di epidermide cheratinizzata. Questi strati chiudono l’uscita del cavo di collegamento. Questa uscita bloccata di sebo e cellule cheratinizzate è chiamata comedone. È un carattere non infiammatorio dell’acne.

Nell’ambiente di sebo e batteri epidermide cheratinizzati, che sono sempre presenti sulla superficie cutanea, hanno ottime condizioni di sviluppo e causano infiammazione. Può causare la rottura della ghiandola sebacea per rompere la parete della ghiandola sebacea in uscita e causare infiammazione nelle sue vicinanze. Poi osserviamo la formazione di grossi grumi rossi e dolorosi. Una corretta cura della pelle è estremamente importante.

Il processo di formazione dell’acne vulgaris si articola in quattro fasi

Il processo di formazione dell'acne vulgaris si articola in quattro fasi

Ci sono quattro fenomeni di base che portano a lesioni nell’acne vulgaris. Si tratta di una produzione eccessiva e si verificheranno cambiamenti nella composizione del sego. Un altro fenomeno è costituito dai disturbi della normale crescita e dalla moltiplicazione delle cellule che rivestono il condotto di deflusso delle ghiandole sebacee. Poi avviene la moltiplicazione dei batteri, soprattutto della specie Propionibacterium acnes. Come ultimo fenomeno si distingue l’insorgenza di reazioni infiammatorie.

Le cause dell’acne sono fattori genetici nell’80% dei casi. Se la famiglia del paziente ha avuto una malattia acneica, la probabilità che la malattia sia diagnosticata da un’altra persona aumenta molte volte. L’elasticità, il tipo o il colore della pelle dipendono principalmente dai geni che abbiamo ereditato dai nostri genitori, ma meno dai trattamenti di cura che eseguiamo ogni giorno. Anche se lo stato della pelle di solito rivela la nostra età, la nutrizione e la quantità di sonno, non significa che le persone con acne carnagione, inquinato, hanno lo stile di vita sbagliato, dannoso per la loro pelle. I disturbi ormonali sono responsabili dell’effetto di questo e di nessun altro aspetto, non dell’uso di stimolanti o di pulizia del viso.

Anche se l’acne è difficile da eliminare, grazie agli enormi progressi della medicina che sono stati fatti negli ultimi anni, il suo trattamento è diventato efficace. Ogni paziente può reagire ad un farmaco diverso, quindi per scegliere il farmaco giusto è necessario personalizzare il trattamento con un dermatologo.

I problemi di acne non riguardano solo gli adolescenti. Alcune persone possono anche avere disturbi ormonali che lo causano nei loro venti o trent’anni. I sintomi hanno generalmente la stessa forma e sono presenti negli stessi luoghi della pubertà e non devono essere sottovalutati.

Dodaj komentarz

Twój adres email nie zostanie opublikowany. Pola, których wypełnienie jest wymagane, są oznaczone symbolem *